I vaccini

VacciniSi consiglia di vaccinare i propri amici animali in modo da prevenire malattie altrimenti mortali con cure che a volte non risultano efficaci :

Per il CANE si consiglia dopo un trattamento antielmintico da eseguire a 4 settimane, una  vaccinazione per la parvovirosi (alta concentrazione) a 50 giorni seguita da due eptavalenti a distanza di 20 giorni l'una dall'altra per tutte le altre malattie come: cimurro, epatite, leptospirosi, parainfluenza, parvovirosi e loro varianti, seguite da un piano vaccinale con richiami semestrali ed annuali. E' poi consigliata una vaccinazione aggiuntiva per la Kennel cough (tosse dei canili) con un intervet kc per la dilagante epidemia di questa patologia altamente trasmissibile anche se non mortale, da considerarsi una zoonosi (contagio per l'uomo).

Su richiesta si eseguono vaccinazioni per la Leishmaniosi, si eseguono vaccinazioni antirabbiche per mostre canine o passaporti europei.

Per il GATTO il ciclo si compone in un vaccino trivalente per clicivirosi ,rinotracheite , parvovirosi da eseguire a 50 giorni dopo la sverminazione, segiuto dalla leucemia felina se vive in ambiente dopo c'è il contatto con gatti randagi ove la malattia è diffusa , mentre per l'antirabbica si impone come nel cane per andare all'estero per il passaporto europeo, per gare di bellezza.

Anche per il FURETTO si vaccina contro il cimurro annualmente e si impone la antirabbica per andare all'estero e in zone a rischio .

Per il CONIGLIO si vaccina annualmente a partire dai 2 mesi di età per la mixomatosi e la malattia “x” o epatite necroticoemorragica ad andamento fulminante, e l'antirabbica per andare all'estero.

Annualmente si consiglia il richiamo vaccinale per prevenire da queste malattie.

 

Contattaci

  • Corso Italia, 22 Anzio (RM)
  • Tel: 06/98870565
  • Fax: 06/89021856
  • Da Lun alla Dom - 24H inclusi notte e festivi

Informativa sui cookies